Borgo Spoltino, borsa di studio in memoria dello “scief” Gabriele Marrangoni

Chef Marrangoni

10 e 11 agosto prossimi cibo e musica in favore di una giovane promessa della ristorazione

Due cene concerto in memoria di Gabriele Marrangoni, lo “scief”, anima del Country House Borgo Spoltino di Mosciano Sant’Angelo (Te), che ha promosso l’Abruzzo, la sua cucina e i prodotti del territorio al di là dei confini regionali, fino ad arrivare in Brasile. Per venerdì 10 e sabato 11 agosto prossimi, Laura del Vinaccio, attuale patron di Borgo Spoltino, ha ideato le due serate di intrattenimento con lo scopo di raccogliere fondi da destinare a una Borsa di studio per lo studente più meritevole dell’ultimo anno dell’Istituto Superione Alberghiero “Di Poppa – Rozzi”di Teramo.  “Qui a Borgo Spoltino, negli anni abbiamo ospitato diversi gruppi di studenti abruzzesi e stranieri per work shop e giornate di apprendimento con lo scopo di trasmettere sul campo la qualità di questo mestiere e lo spessore della cucina del nostro territorio”, dichiara la ristoratrice Del Vinaccio e prosegue:  “In qualità di sua socia e amica ho pensato che un’impronta di questo tenore potesse avere una continuità attraverso questa Borsa di studio che permetterà a una giovane promessa un corso di Formazione Superiore”. Il criterio di selezione sarà impostato insieme alla dirigente dell’Istituto che formerà un’apposita commissione per valutare gli aspetti del rendimento scolastico nelle materie di indirizzo, i risultati ottenuti nei concorsi di cucina interni ed esterni alla scuola, e l’effettiva necessità economica nell’affrontare la specializzazione.

locandina
Locandina evento

L’entusiasmo vitale che Gabriele ha sempre dimostrato nel fare, nel dire, nell’agire e nel comunicare, era dovuto anche alla carica che gli regalava la musica, amata e praticata fin da giovane suonando in band che l’hanno portato persino fuori dai confini nazionali. Negli ultimi anni con la formazione “Volo Libero and Modern String Orchestra” si è esibito più volte nella piazza di Borgo Spoltino con i ruoli di tastierista e fisarmonicista. La musica di questo gruppo sarà quella che lo ricorderà nel suo aspetto artistico – musicale.

Borgo Spoltino diventerà lo scenario di due serate di ottima musica e di buon cibo, quello promosso da Gabriele con il suo legame coi produttori locali e l’orto, proprio dietro le cucine condotte ora dal figlio Alessio insieme alla sua brigata, in cui continua a lavorare nonna Graziella. Marrangoni fu tra i primi a comprendere che la professione di cuoco poteva avere un grande valore nello stimolare i fornitori locali a una produzione virtuosa che esaltasse la biodiversità e promuovesse la tradizione del territorio. Sostenere questi valori, per lui ha sempre significato anche andare oltre i confini: nel 2010 collaborando con il Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Teramo tenne una serie di lezioni nell’ateneo brasiliano di Florianopolis, iniziando così scambi culturali, musicali e culinari con quelle comunità sudamericane. In particolare con la Facoltà di Gastronomia Unifil di Londrina, in Brasile, i cui studenti sono ospiti ogni anno a Borgo Spoltino per un tour enogastronomico che unisce due culture del cibo così distanti, ma così amiche.

Per la sua grande sensibilità nella divulgazione della cultura enogastronomica del territorio abruzzese anche all’estero, nel febbraio del 2015 Gabriele Marrangoni fu insignito della fascia dell’Ordine dei Cavalieri dei maccheroni alla chitarra, nell’autunno dello stesso anno Borgo Spoltino ha ricevuto la sua prima chiocciola Slow Food.

 

Info e prenotazioni

Ristorante Borgo Spoltino

085 807 1021